La rivolta di Tunisi è già un libro. E costa solo 3,49 euro

Maria Cecilia Averame è un’amica, quindi dichiaro subito il conflitto di interessi che mi porta a scrivere questo post. Inutile dire che l’avrei fatto lo stesso perché presentare il libro “70 chilometri dall’Italia” è doveroso e ineludibile. E’ l’unico libro, fin’ora, che racconta la rivolta dei Gelsomini avvenuta nelle scorse settimane in Tunisia. Lo fa […]

Difendere la verità, di Julian Assange

Scriveva nel 1958 un giovane Rupert Murdoch, allora proprietario ed editore del quotidiano australiano The News: “Nella gara tra segretezza e verità, vincerà sempre la verità”. Forse questa osservazione rispecchiava la denuncia fatta durante la prima guerra mondiale dal padre, Keith Murdoch, il quale rivelò che le truppe australiane erano inutilmente sacrificate sulle spiagge di […]

Il “data giornalismo”… e ci voleva Wikileaks?

Giovanni De Mauro scrive su Internazionale, e come non essere d’accordo: “Dati per spacciati, senza più un’identità, in perdita di copie e di autorevolezza, i giornali devono dire grazie a Julian Assange. Con Wikileaks è nato il data journalism digitale. I giornalisti selezionano, analizzano e controllano enormi quantità di dati. Lavorano in squadra, con esperti […]

Salviamo Assange e Manning. Per ora basta una firma

Julian Assange è stato arrestato il 7 dicembre, per accuse scandalose oltre che incredibili: un rapporto sessuale consenziente, un preservativo che non ha funzionato. La verità è un’altra: Assange è stato catturato come un micidiale terrorista (un «uomo che vuol distruggere il mondo», dixit il ministro Frattini) perché nella sua qualità di direttore di WikiLeaks […]

Le 10 regole della manipolazione mediatica

Noam Chomsky ha scritto molto sulle “armi di distrazione di massa” in mano ai dominanti. Ecco un sunto del Chomsky pensiero sulla manipolazione mediatica rielaborato dai suoi scritti (grazie a Francesca per la segnalazione). Molto utile e da far girare, giusto per essere più avvertiti nel momento in cui ci “esponiamo” alle fonti mainstream. 1-La strategia […]

WikiLeaks e i miti dell’era informatica

Christian Christensen, del dipartimento di scienze dell’informazione e dei media dell’università svedese di Uppsala, ha recentemente scritto un articolo per Le Monde Diplomatique sulle potenziali trasformazioni del giornalismo, in particolar modo quello cooperativo, legate all’intrigante vicenda di WikiLeaks. Per Christensen questo evento non inaugura una nuova era senza censura, capace di superare le frontiere e […]

Perché i giornalisti devono diventare hacker

La vecchia metafora del giornalista che per essere tale deve consumare le suole delle scarpe camminando per le vie del mondo va aggiornata. A questa insostituibile attività fisica (non si scrive senza conoscere le cose) è necessario aggiungere un’altra abilità: quella dell’hacker, inteso come profondo conoscitore della rete e delle potenzialità che essa offre. Grazie […]

Parla Assange, sul futuro di WikiLeaks

Raffaele Mastronardo ha intervistato per il Manifesto Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks e di una filosofia di giornalismo libertario che sarà molto utile praticare per preservare la democrazia nei paesi dove la libertà di espressione e quella di essere informati è più a rischio, come ad esempio l’Italia.

Wikileaks chiede aiuto. Diamoci da fare

Rilancio dal IlPost.it. Dopo alcuni giorni di silenzio, il responsabile di Wikileaks – Julian Assange – si è fatto vivo con una email indirizzata ai sostenitori del sito che pubblica online documenti e video riservati provenienti da varie fonti. Il Pentagono pare essere da giorni sulle tracce di Assange perché teme la pubblicazione di alcuni documenti […]

Campaign tool. Per rendere più efficace l’attivismo dal basso

L’organizzazione ottimale degli strumenti a servizio di campagne di sensibilizzazione sociali, ambientali e politiche. Li trovate sulla nuova pagina dedicata da Google agli attivisti (qui: www.google.com/events/campaigntools) che contiene – solo per fare degli esempi –  Moderator per i sondaggi, Analytics per capire chi e dove viene raggiunto dal messaggio voluto, fino ad arrivare a Google […]

In bocca al lupo! Nasce oggi “ilPost.it”

Nasce oggi ilPost.it, di Luca Sofri e tanti altri amici. Per me è l’evoluzione naturale dell’informazione. Avere in testa un contesto culturale da promuovere e farlo attraverso l’aggregazione di informazioni e notizie di altri, commentandole, connotandole e facendole seguire anche da intuizioni, prese di posizione, altre informazioni originali. Un po’ quello che sta facendo nel […]

Il controllo delle tv e la partecipazione

Chiara Saraceno ha illustrato oggi in un suo breve articolo su Repubblica quanto è compromesso in Italia il rapporto tra democrazia, informazione e politica. Una società democratica è tale solo se l’accesso alle informazioni è attendibile e plurale, ammonisce. E rincara la dose

“Giornalismo partecipativo”, storia critica dell’informazione ai tempi di internet

Il conformismo, la sciatteria, la sudditanza culturale, il servilismo e il carrierismo sono i primi motori di omologazione dei media tradizionali. Una speranza viene da Internet. Nella nebulosa informativa, i “media personali di comunicazione di massa”, dove milioni di liberi cittadini possono dire la propria, libertà di stampa vuol dire biodiversità informativa e giornalismo come […]